venerdì 27 settembre 2013

Grazie

Sapete qual è la prima cosa che mi chiedono le persone quando scoprono che il servizio di organizzazione feste è davvero gratuito?
perché gratuito?
Nessuno mi chiede se ci sono tante persone che mi contattano, nessuno mi chiede se mi diverte farlo, nessuno mi chiede dove trovo il tempo tra casa, famiglia e lavoro. Tutti mi chiedono
perché non ti fai pagare?
mi sono sempre detta che non mi faccio pagare perché credo che tutto quello che fai poi ti “torna indietro” come si dice dalle mie parti. Forse è anche per la formazione che ho avuto, i tanti anni di oratorio dove i miei animatori mi hanno insegnato che si da gratuitamente. O magari, semplicemente, perché ho paura di scoprire che se tentassi di trasformare questa cosa in qualcosa di più fallirei… e il fallimento spaventa…
Negli ultimi anni ho incontrato, virtualmente, tante persone. La maggior parte ha ritenuto di non sprecare i 5 secondi necessari per cliccare su rispondi e digitare grazie dopo aver ricevuto la mail con il mio lavoro. Magari non gli piaceva, chi lo sa.
Ma alcune persone sono state davvero gentili: hanno risposto con un grazie o anche con qualcosa di più. E magari neanche a loro piaceva quello che hanno ricevuto, chi lo sa.
A tutte queste persone volevo dire
GRAZIE!
per avere speso il tempo di dire grazie, per aver richiesto il mio aiuto una volta e magari averlo richiesto di nuovo per un’altra occasione, per avere chiesto il permesso per usare il mio materiale, anche se non sarebbe necessario visto che l’ho messo io in rete disponibile per tutti.
thankyou!

Perchè sto imparando che troppo spesso sottovalutiamo il semplice potere di questa parola.
A presto
Chiara

2 commenti:

  1. Grazie a te allora, per la tua generosità e per questo post!

    RispondiElimina

Semplicemente... grazie!